Sarà sempre più difficile abortire

Che il nostro paese contenga al suo interno moltissime contraddizioni non è certo una novità, anche rispetto ai temi della salute e della libertà di scelta e di espressione. Per quanto riguarda i nostri temi segnaliamo un articolo comparso sull’Espresso del 5 agosto in cui queste contraddizioni emergono in maniera significativa: se Vendola in Puglia propone l’accesso ai consultori solo per personale non obiettore, il Lazio con percentuale record di obiezione (oltre l’85%) spinge perchè le donne vangano “schedate” e vengano fatti tutti i tentativi possibili per dissuaderle dalla scelta di abortire: il rischio è che i consultori diventino centri per la vita. E come nota a margine, anche questa piuttosto significativa, le donne sono costrette a “migrare”, così come quando la pratica dell’ivg era illegale nel nostro paese. Varrebbe forse la pena provare a farsi qualche domanda sulla direzione che l’Italia sta prendendo.

Sarà sempre più difficile abortire